• Osservatorio Diritto agroalimentare e vitivinicolo

L'ODAV al Ministro: "Difendiamo territorio, cultura e patrimonio agroalimentare e vitivinicolo"


L'Osservatorio del Diritto agroalimentare e vitivinicolo si presenta al ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova, portando i saluti delle Delegazioni da tutta Italia e spiegando l'importanza di un'azione di tutela e difesa di uno dei nostri patrimoni nazionali più importanti.

L'occasione è stata quella della visita istituzionale al Museo della Civiltà del Vino Primitivo presso la Cantina Produttori Vini Manduria. Il ministro ha accolto con entusiasmo il progetto dell'Osservatorio e la sua capillarità sul territorio nazionale grazie alla rappresentanza delle Delegazioni, interlocutori privilegiati con istituzioni e realtà produttive: grande importanza infatti ripone l'ODAV sul fattore territoriale, con il suo contenuto di cultura e tradizione garante della qualità, di coesione sociale e capace di buone prassi sull'impatto ambientale.

A tal proposito, fra le priorità di programma, l'Osservatorio si farà promotore della candidatura del patrimonio agroalimentare e vitivinicolo italiano a bene immateriale dell'umanità presso l'UNESCO. Rosa Colucci, coordinatore nazionale ODAV, spiega: "La ricchezza del patrimonio italiano è attestata dal numero di prodotti registrati a livello europeo, il più alto in assoluto. Proprio per questo, volendo anche rafforzare il senso d'identità e di orgoglio di uno dei nostri motori economici più importanti, lavoreremo per vedere riconosciuto il sistema di tale ricchezza nel suo insieme. Lo riteniamo un obiettivo molto importante per una migliore percezione e consapevolezza del settore sia a livello nazionale che internazionale: riconoscere infatti il valore delle produzioni italiane nella sua complessità significa anche meglio tutelarlo e valorizzarlo".

114 visualizzazioni0 commenti