Incendi, Dessì (ODAV Sardegna): "Urgente un nuovo testo normativo coordinato"

Aggiornamento: lug 29

La Sardegna in questo infernale luglio del 2021 ha subito un durissimo attacco incendiario che a memoria d'uomo è senza precedenti. Non si può restare indifferenti davanti ad una catastrofe umana ambientale ed economica di tale portata. Le immagini dei territori aggrediti dal fuoco sono degne dei migliori film horror.

L'ODAV delegazione Sardegna esprime solidarietà e vicinanza a tutte le popolazioni coinvolte dal disastro incendiario e garantisce il massimo impegno perché nel rispetto dei fini dell'Osservatorio si sia di aiuto alle realtà del comparto agroalimentare e vitivinicolo dei territori così duramente colpiti.

Il 15 luglio appena trascorso, la delegazione Sarda dell'Osservatorio aderiva con entusiasmo all'appello della coordinatrice nazionale Rosa Colucci (link) di mettere mano alla normativa in materia di incendi boschivi, e l’Odav Sardegna rivolgeva un appello (https://www.facebook.com/OsservatorioDirittoAgroalimentareVitivinicolo/?__cft__[0]=AZVVrs-hQk2zfqN3pW4DUyT34fpF3bGa4o_29bNvcxSYlZrTaCI_ft8f0SLCF2-T2XielHamgjEQMAfpi9FoiBHYr0sgVoW0ZJMQ4H1oSjWOMnmest_0bFk2o0TUevcw6a0LaXmJuscpmSzYvQ49PhbJdjgXP_OPG2KqkUuH7IfUhmoindz7_BqMvx9clirU9YhtP1JSOrjgjcoDU84JPPM7mgn-a2Z8BeruCcj2L-ST0g&__tn__=-UC%2CP-y-R) a tutti i sardi, affinché assieme sostenessero e promuovessero la proposta di un nuovo testo normativo coordinato in materia di incendi, del paesaggio e della promozione e tutela del patrimonio ambientale, culturale ed economico.



Si proponeva un nuovo Testo normativo coordinato in materie che oggi sono disciplinate separatamente, perché non si può pensare di agire a comparti isolati, la storia sarda recente ne è la tragica triste testimonianza esemplare.

Oggi in Sardegna si deve subito agire sui ristori e aiuti alle persone tutte che hanno subito i danni economici diretti a causa del fuoco, ma senza investimenti nei giusti ripristini ambientali nessuna iniziativa economica potrà rinascere.

L'ODAV Sardegna apprende con favore che il Presidente Solinas abbia da ultimo richiesto immediatamente al Presidente del Consiglio Draghi di destinare una quota del PNRR alla “riforestazione”; é un primo passo verso la strada giusta, ma auspichiamo che il Presidente Solinas possa aderire alla proposta di Legge nazionale di un nuovo testo normativo coordinato in materia di incendi, del paesaggio e della promozione e tutela del patrimonio ambientale, culturale ed economico.

Solo un testo normativo coordinato che tenga conto delle esigenze di tutti i cittadini, dei comparti agroalimentari, vitivinicoli e industriali, con l'ambiente e il territorio, eviterà sospetti e contrasti reciproci, e ci si augura anche futuri danni ambientali ed economici e sociali.

Oggi più che mai sentiamo nostro il motto che la delegazione Sardegna dell'ODAV si é voluta dare e lo rivolgiamo a tutti, sardi e non, fortza paris!

Avv. Alberto Dessì, coordinatore regionale ODAV Sardegna



76 visualizzazioni0 commenti