• Osservatorio Diritto agroalimentare e vitivinicolo

L'archeologa Chiara Valdambrini nel Comitato scientifico dell'ODAV


Chiara Valdambrini, direttore del Museo Archeologico e d'Arte della Maremma, entra a far parte del Comitato scientifico dell'Osservatorio del Diritto agroalimentare e vitivinicolo.

Valdambrini è alla guida dell'istituzione museale del Comune di Grosseto, in un’area ricchissima di testimonianze archeologiche, artistiche e storiche che corrispose nel periodo etrusco ai territori delle antiche e importanti città di Roselle, Vetulonia e a parte di quello di Vulci. Durante la sua attività, Chiara Valdambrini ha sempre manifestato particolare attenzione verso la divulgazione dell'alimentazione nell'antichità e di come essa abbia contribuito come parte strutturante e integrante della nostra cultura contemporanea.


"Condivido a pieno - scrive l'archeologa - le finalità e gli scopi del progetto e sposo l'idea di investire energie in questo comparto così prezioso per l'economia e il territorio, per la qualità della vita e dell’ambiente, per la tutela e la valorizzazione del patrimonio agroalimentare e vitivinicolo, paesaggistico e culturale".

"L'Ente per cui lavoro, - continua Valdambrini - il Museo Archeologico e d'arte della Maremma, pone da sempre attenzione verso questa prospettiva nel suo programma di divulgazione. Non mancano, e non sono mancati, mostre, incontri ed eventi che trattino o abbiano trattato in maniera trasversale lo stretto rapporto che esiste tra storia ed alimentazione, tra ambiente e vino, tra antropologia e archeologia".

Soddisfazione nelle parole del coordinatore nazionale dell'Osservatorio, Rosa Colucci: "Avere Chiara Valdambrini tra i componenti del nostro Comitato scientifico e avvalersi della sua preziosa consulenza significa realizzare uno degli obiettivi dell'Osservatorio: far comprendere come i gesti quotidiani del mangiare del e bere costituiscano una parte fondamentale del nostro patrimonio culturale, capaci di modellare paesaggi e generare flussi di economia e quindi di condizionare la vita di ognuno di noi in valore universale. L’organizzazione del Servizio Educativo del Museo diretto da Valdambrini prevede eventi, laboratori interattivi e visite sulle nostre tematiche di interesse pensati anche per famiglie e bambini, il target ideale per promuovere e trasmettere la consapevolezza di una buona cultura agroalimentare".


(foto da https://maam.comune.grosseto.it/)

333 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti